Elezioni: Veschi e Rizzuti le novità, rieletti gli altri sette sindaci. Tutti i risultati

Nuovo mandato per Moscioni, Rinaldi, Paladino, Marcelli, Romanelli, Santucci e Dori. Le prime immagini e le dichiarazioni a caldo

In redazione: Alessio Metozzi, Emanuele Calchetti. Inviati: Claudio Roselli, Desyrè Baldacci. Tecnici video: Emanuele Cecci, Marco Del Baglivo

I RISULTATI: Riepilogo comunaliRiepilogo europee • RISULTATI EUROPEE E COMUNALI: Badia TedaldaMonterchiPieve Santo StefanoSestinoCiternaLisciano NicconeMontonePietralungaSan Giustino • RISULTATI EUROPEE: AnghiariCaprese MichelangeloSansepolcroCittà di CastelloMonte Santa Maria TiberinaUmbertide

Ore 9:53 – Ecco la composizione del nuovo consiglio comunale di Lisciano Niccone. Per “Unità Democratica Riformista”, a sostegno del confermato sindaco Gianluca Moscioni, sono stati eletti Andrea Biadetti (60 punti), Gabriele Palandruzzi (36), Federico Merli (34), Sara Boccioli (19), Cristian Alunno (13), Lavinia Secci (8) e Carlo Carnevali (8). Per la minoranza di “Lisciano Libera” entrano in consiglio il candidato sindaco Cesare Sassolini, poi Mauro Brachelente (un voto) e Monica Sonno (nessun voto ma eletta poiché prima della lista).

Ore 9:26 – Tre consiglieri di “Insieme Possiamo” e uno di “Citerna risorsa dell’Umbria”. Questa la ripartizione della minoranza nel nuovo consiglio comunale di Citerna, che ora andiamo ad elencare per intero. La maggioranza della lista civica “Libera Tutti”, a sostegno del confermato sindaco Enea Paladino, porta in consiglio Paolo Carlini, Valentina Cirignoni, Valentina Ercolani, Samuel Fedele, Lorenzo Monaldi, Francesca Etere, Lorenzo Mancini e Vanessa Franceschini. Per la minoranza di “Insieme Possiamo” entrano il candidato sindaco Alessandro Capacci e i candidati Cristina Tappini e Francesco Serini, mentre “Citerna risorsa dell’Umbria” ha in consiglio il solo candidato sindaco Eleonora Della Rina.    

Ore 22:35 – A Pietralunga risultano eletti, oltre al sindaco Rizzuti, i candidati della lista di maggioranza Luca Perli (92 preferenze), Roberta Salciarini (67), Federica Radicchi (62), Roberto Polidori (61), Alessandro Fabbri (48), Francesco Tassi (48), Francesco Duranti (20), due dei candidati a sindaco non eletti, Gianluca Ortali e Mirko Ceci, e la più votata della lista di Ortali, Giulia Bagiacchi, che ha ottenuto 83 preferenze.

Ore 18.40 – Ed ecco la composizione del nuovo consiglio comunale di San Giustino, fermo restando che il passaggio in giunta di qualche consigliere potrebbe liberare il posto ai primi non eletti. “San Giustino Partecipa”, la lista a sostegno del nuovo sindaco Stefano Veschi, ha diritto a 11 consiglieri, che in base all’ordine decrescente delle preferenze sono i seguenti: Simone Selvaggi 452, Sara Marzà 363, Elisa Torrini in Nesci 299, Loretta Zazzi 253, Andrea Guerrieri 239, Corrado Fontanelli 223, Enzo Franchi 203, Alessio Emanuele Fiorucci 195, Silvia Del Bene 191 e Carlo Pieracci 190. Non sono stati rieletti i consiglieri uscenti Paolo Pompei ed Enzo Smacchia. Per la minoranza, tre consiglieri sono di “San Giustino nel Cuore”: il candidato sindaco Corrado Belloni, la confermata Luciana Veschi e il giovane Giacomo Buitoni. Due gli esponenti di Communitas San Giustino: il candidato sindaco Fabio Buschi e Lucia Vitali.

Elezioni Citerna: le dichiarazioni a caldo di Enea Paladino e Alessandro Capacci

Ore 18:16 – La vittoria di Alberto Santucci a Badia Tedalda conferma in consiglio sette esponenti della “Lista civica di unità comunale 3”, che in base all’ordine decrescente delle preferenze sono i seguenti: Ivano Sensi 43, Eugenio Alessandrini 27, Raffaele Tarducci 26, Emanuele Orcese 24, Antonio Cominazzi 15, Daniele Gavelli 13 e Stefano Rossi 10. Dunque, ci sono ancora il vicesindaco e l’altro assessore uscente, Ivano Sensi e Antonio Cominazzi. Per la minoranza di “Badia in Comune”, oltre al candidato sindaco Telio Barbieri andranno in consiglio Fausto Olivieri (49 voti) e Giacomo Spela (26).   

Ore 18:01 – Questi gli eletti nel nuovo consiglio comunale di Monterchi. Sette componenti appartengono alla maggioranza di “Insieme per Monterchi”, a sostegno del sindaco Alfredo Romanelli. Eccoli in base all’ordine delle preferenze: Enzo Giuntini 91, Fausto Pierini 82, Manuela Malatesta 37, Gianluca Giogli 34, Maria Cristina Polcri 33, Elisa Valocchia 26, Franco Landini 24. Per la minoranza di “Viva Monterchi Viva”, oltre al candidato sindaco Massimo Bruschi, entrano in consiglio Mariano Giorgeschi (54) e Lorenzo Minozzi (43).

Ore 17:41 – A Pieve Santo Stefano risultano eletti per la maggioranza Federico Cavalli (108 preferenze), Sofia Cangi (101), Luca Gradi (63), Albano Bragagni (57), Massimo Mormii (55), Monica Marini (54) e Gianluca Finocchi (35). Per la minoranza oltre al candidato sindaco Bergamaschi anche Claudio Marri (52) e Giada Poggini (32).

Ore 17:30 – Arriva il dato definitivo ufficiale del Comune di San Giustino. Veschi sindaco con 51,95% (11 seggi + sindaco); Belloni 31,67% (3 seggi); Buschi 16,38% (2 seggi).

Ore 17:16Stefano Veschi può festeggiare l’elezione a sindaco di San Giustino: con l’ultimo seggio mancante dai dati ufficiali, Corrado Belloni non potrà infatti colmare un distacco attualmente di oltre mille voti.

Ore 17:04 – Con lo scrutinio del seggio di Fighille si completa lo spoglio a Citerna: pur scendendo al 50,86%, Enea Paladino si conferma sindaco. Capacci ottiene il 37,87% (3 seggi) ed Eleonora Della Rina l’11,27% (un seggio).

Ore 16:54 – Manca un solo seggio su 4 a Citerna, Enea Paladino (al 55,21%) vicinissimo alla rielezione.

Ore 16:42 – È arrivata la ratifica ufficiale della rielezione di Franco Dori, candidato unico a Sestino, che dopo aver raggiunto il quorum del 40% degli aventi diritto, ha ampiamente superato la soglia necessaria del 50% dei voti validi.

Le dichiarazioni del sindaco Francesco Rizzuti

Ore 16.35Il Comune di Pietralunga cambia rotta e sceglie Francesco Rizzuti. Il candidato espressione del Pd e di altre forze di centrosinistra, già vicesindaco nell’ultima giunta Ceci, ottiene il successo con il 40,1% dei voti, contro il 29,7% ottenuto dal candidato di centrodestra Gianluca Ortali. Niente da fare per il sindaco uscente Mirko Ceci, terzo con il 20,16%. Per il quarto candidato Luca Sborzacchi, il 10,04%. Per quest’ultimo non scatta il seggio consiliare, Ortali due seggi di minoranza, uno a Ceci.

Ore 16. 32 – A Citerna siamo a metà scrutinio: al momento, Paladino avanti con il 52,66%, segue Capacci con 37,81%, chiude Della Rina con 9,53%

Ore 16.30 – Ufficiale il dato definitivo di Monterchi, dove si conferma sindaco Alfredo Romanelli. Per lui il 58,44% dei voti, contro il 41,56% di Massimo Bruschi.

Ore 16.15 – In attesa dei dati ufficiali, arriva da Pietralunga la notizia della vittoria di Francesco Rizzuti. Il candidato espressione del Pd e di altre realtà del centrosinistra ottiene la vittoria superando Gianluca Ortali, secondo.

Ore 16.00 – Arriva il dato ufficiale del primo seggio nel comune di San Giustino: Veschi 56,37%, Belloni 35,02%, Buschi 8,61%.

Ore 15.54 – Confermato il successo di Gianluca Moscioni a Lisciano Niccone con il 94,72%. Solo 15 voti (5,28%) per Cesare Sassolini.

Ore 15.49 – Secondo dati ufficiosi provenienti dalle sezioni, a Pietralunga sarebbero avanti Rizzuti e Ortali. Sarebbero in vantaggio anche Paladino a Citerna, Romanelli a Monterchi e Veschi a San Giustino.

Ore 15.35 – Scrutinio completato a a Pieve Santo Stefano, dove Marcelli è stato riconfermato con il 67,72%.

Ore 15.32 – Dal comune montano di Badia Tedalda arriva il dato definitivo: Alberto Santucci è nuovamente sindaco con il 56,11%. Superato lo sfidante Telio Barbieri che comunque conquista un buon 43,89%.

Ore 15.26 – A Pieve Santo Stefano, Claudio Marcelli attende solo il dato del quarto ed ultimo seggio per festeggiare la riconferma a sindaco. Per lui al momento il 69,21% dei voti contro il 30,79% di Bergamaschi

Ore 15.17 – Dati ufficiosi da Lisciano Niccone preannunciano una vittoria nettissima di Gianluca Moscioni con 269 voti (94,7%) contro i 15 del rivale Cesare Sassolini (5,3%)

Ore 15.12Montone sceglie ancora Mirco Rinaldi. Vittoria schiacciante del sindaco uscente che si conferma alla guida del borgo altotiberino con un netto 90,02. Per la rivale Elisa Molinari il restante 9,98% 

Ore 15.07 – A Badia Tedalda è testa a testa tra Alberto Santucci e Telio Barbieri. Al momento, con 2 sezioni scrutinate su 3, il primo cittadino uscente ha collezionato 131 voti, contro i 113 dello sfidante.

Ore 15.06 – Manca solo l’ufficialità per la riconferma di Mirco Rinaldi a sindaco di Montone: dopo una sezione su 2, il primo cittadino uscente ottiene il 89,65%.

Ore 14.58 – Il primo dato ufficiale dei comuni della nostra vallata riguarda Pieve Santo Stefano. Dopo una sezione su 4, il sindaco uscente Marcelli è avanti con il 70,59% dei voti, per Bergamaschi il 29,41%.

Ore 14.00 – Inizia lo scrutinio per le elezioni comunali a Badia Tedalda, Monterchi, Pieve Santo Stefano, Sestino, Citerna, Lisciano Niccone, Montone, Pietralunga e San Giustino.

Attesa per i risultati delle amministrative

Concluso nella notte lo scrutinio delle elezioni europee, comincerà alle ore 14 quello delle elezioni comunali in nove dei quindici comuni dell’Alta Valle del Tevere.

Nel versante umbro sono in lizza 14 liste, mentre 7 sono quelle del versante toscano. Record di compagini (4) a Pietralunga, 3 a Citerna e San Giustino, una a Sestino. In quest’ultimo caso il candidato a sindaco Franco Dori ha già incassato il necessario quorum del 40%: per la riconferma resta solo da verificare che schede nulle e bianche non siano più di quelli validamente espressi.

Le europee in Valtiberina toscana

Fratelli d’Italia al primo posto in tutti e 7 i Comuni della Valtiberina Toscana con una percentuale del 36,88 che – sommata al 7,74% della Lega e al 6,94% di Forza Italia – garantisce al centrodestra oltre il 50% dei consensi. Così hanno detto le consultazioni delle Europee. Questo comprensorio, un tempo marcatamente di sinistra e poi di centrosinistra, conferma la tendenza oramai in atto da almeno una quindicina di anni, quando iniziò politicamente a cambiare pelle. Il partito di Giorgia Meloni ha ottenuto la percentuale più bassa (34,49%) a Sansepolcro per poi arrivare al 48,08% di Sestino e comunque superare il 40% anche a Pieve Santo Stefano e Badia Tedalda.

L’unica forza che ha tentato di contrastare Fratelli d’Italia è stata il Partito Democratico, staccato di quasi 10 punti percentuali (9,90% per l’esattezza). Spodestata in pieno la leadership che la Lega aveva acquisito nelle ultime consultazioni europee e regionali. Il “Carroccio” rimane il terzo partito, grazie in primis ai voti di Sansepolcro (dove è più strutturato), a quelli di Anghiari e poi a quelli dei Comuni montani, ma Forza Italia è sempre più vicina. Scende al quinto posto il Movimento 5 Stelle, che si è rimangiato nei Comuni più piccoli quanto accumulato nei due principali. Chiude con un 4,41% l’Alleanza Verdi e Sinistra.

In vista dello spoglio delle comunali, se il trend delle Europee dovesse essere confermato, non vi sarebbero problemi (se non di percentuale toccata) per i sindaci uscenti nei Comuni al voto: Pieve Santo Stefano, Monterchi e anche Badia Tedalda. Quello di Sestino è il caso a parte: un solo candidato sindaco. I numeri sul quorum danno ragione a Franco Dori. 

Le europee in Altotevere umbro

Più contenuta la forbice fra Fratelli d’Italia e Pd alle Europee negli 8 Comuni dell’Altotevere Umbro, dove i due partiti si sono “divisi” il primato, anche se poi a fare la differenza è stato il “peso” dei Comuni. Fratelli d’Italia è al 33,81%, il Partito Democratico al 27,48%, quindi la differenza è del 6,33%. Determinante l’esito di Città di Castello, dove il partito di Giorgia Meloni ha sopravanzato quello di Elly Schlein di un 11% pieno, ma anche a San Giustino, Citerna e Pietralunga il divario è stato molto netto.

Il Pd torna primo a Umbertide e questa non è l’unica notizia interessante relativamente a questo Comune: 34,84% contro il 26,96% di Fratelli d’Italia, ma soprattutto il pesante tonfo della Lega, scesa in cinque anni alle Europee dal 39% al 9% (anche il 5 Stelle ha preso di più), quindi un 30% in meno laddove invece avrebbe dovuto fare senza dubbio di più, in base a previsioni e tradizione. Pd primo – e incontrastato – anche a Montone, dove ha superato il 38%, a Lisciano Niccone (quasi +13% su FdI) e a Monte Santa Maria Tiberina per un solo voto su FdI. Come dire, insomma, che ancora qualche roccaforte di centrosinistra resta in piedi.

Al terzo posto c’è il Movimento 5 Stelle, che ha tenuto questa posizione nei Comuni più importanti, superando sul filo di lana la Lega, scesa al quarto nel comprensorio altotiberino umbro, mentre il 6,59% di Forza Italia (più basso in alcuni Comuni, vedi Umbertide e Montone) sta a dimostrare che gli azzurri non sono ancora decollati come avrebbero voluto e nonostante la presenza in lista di una candidata umbra.

Dignitoso il 5,1% dell’Alleanza Verdi e Sinistra, ma ora l’attesa è più che mai salita per l’esito delle comunali nella realtà più popolosa di turno, quella di San Giustino, dove la somma dei voti ottenuti dai partiti di centrodestra supera il 50%, ma fu così anche nel 2019, poi le comunali diedero un altro esito. Nulla di scontato nemmeno a Citerna, per quanto l’indicazione vi sia, al contrario di Montone e Lisciano Niccone, dove la riconferma dei sindaci uscenti è assai più di una sensazione. Curiosità al massimo anche per ciò che concerne Pietralunga: centrodestra dominatore alle Europee e presente con un proprio candidato sindaco che sfida tre avversari nel contesto di un centrosinistra frammentato. Come andrà a finire?  

I RISULTATI: Riepilogo comunaliRiepilogo europee • RISULTATI EUROPEE E COMUNALI: Badia TedaldaMonterchiPieve Santo StefanoSestinoCiternaLisciano NicconeMontonePietralungaSan Giustino • RISULTATI EUROPEE: AnghiariCaprese MichelangeloSansepolcroCittà di CastelloMonte Santa Maria TiberinaUmbertide • LE LISTE (comunali): Badia TedaldaMonterchiPieve Santo StefanoSestinoCiternaLisciano NicconeMontonePietralungaSan Giustino

CORRELATI

Risultati elettorali

Candidati e liste

spot_img